Caffè Letterario Mario La Cava

“…ho speso una vita per scrivere, per analizzare la Calabria, non so se bene o male; questo non tocca a me dirlo. Posso dire che ho fatto grandi sacrifici, sperando che questa terra potesse avere una sorte migliore, come credo che avrà“. (Mario La Cava)

Guarda tutti gli eventi…

Eventi

Guerra e amore nell’Italia di Mussolini

Incontro con

Mimmo Nunnari

Rubbettino, 2023

2 Marzo 2024 – ore 18,00

Premio Letterario Mario La Cava

Presentata la VII Edizione del Premio Letterario Mario La Cava

Queste le opere in concorso:

  • Grande meraviglia – Viola Ardone – Einaudi – Proposto da Umberto Broccoli
  • Sott’acqua – Francesco Borrasso – Giulio Perrone – Proposto da Massimo Onofri
  • Dove non mi hai portata – Maria Grazia Calandrone – Einaudi – Proposto da Gabriella Sica
  • La suprema inchiesta – Alberto Casadei – Il saggiatore – Proposto da Renato Minore
  • La Sperta e la Babba – Giovanna Di Marco – Caffèorchidea – Proposto da Maria Rosa Cutrufelli
  • Come acqua comanda – Erica Donzella – Kalòs – Proposto da Elvira Seminara
  • La ricreazione è finita – Dario Ferrari – Sellerio – Proposto da Caterina Verbaro
  • Il bambino e le isole (un sogno di Calvino) – Marino Magliani – 66thand2nd – Proposto da Matteo Meschiari
  • Villa del seminario – Sacha Naspini – E/O – Proposto da Domenico Dara
  • A pala e piccone – Vincenzo A. Scalfari – Marcos y Marcos – Proposto da Gian Marco Griffi

Premio dei Lettori del Caffè Letterario

Vuoi diventare componente della Giuria dei Lettori?
clicca qui

Novità in libreria

L’amica

Il romanzo inedito di
Mario La Cava

Castevecchi Editore. 2022

Un jour de l’année

Traduction de Erik Pesenti Rossi

Presses universitaires de Strasbourg

Un jour de l’année (Un giorno dell’anno), une pièce de Mario La Cava, traduite de l’italien et présentée par Erik Pesenti Rossi, dans la collection “hamARTia”.

Mi batterò come un leone

Carteggio 1936-1981
Mario La Cava – Fortunato Seminara

Rubbettino

La pubblicazione del carteggio Mario La Cava – Fortunato Seminara costituisce un contributo ulteriore ad una migliore comprensione della vita e dell’opera dei due scrittori calabresi, fra i più originali della letteratura italiana del Novecento. L’epistolario, accentrato soprattutto sul Ventennio fascista e l’immediato dopoguerra, illustra la volontà dei due giovani scrittori esordienti i quali, nonostante l’isolamento ed un contesto politico difficile, riescono a pubblicare con entusiasmo i primi scritti. Come tanti altri, Seminara non riesce ad evitare alcune ambiguità di fronte al Regime. La seconda parte dell’epistolario, invece, mette in scena due scrittori affermati ma dimenticati, in preda a numerose difficoltà per sopravvivere ma che, nonostante tutto, continuano a credere nella loro opera.

Partners:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è CENTRO-STUDI-FRANCESCO-PERRI.pngQuesta immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è INCIPIT-1.jpgQuesta immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è WhatsApp-Image-2021-11-01-at-12.31.20.jpeg